Il lardo stagionato di maiale nero casertano

Condividi su Facebook

Su una fetta di pane caldo o sulla polenta: il lardo stagionato di maiale nero casertano è un'autentica specialità.
In un aperitivo, magari accompagnato da un buon bicchiere di vino rosso, oppure come antipasto per aprire l'appetito in vista di un buon sugo di salsiccia: il lardo stagionato è senz'altro uno dei prodotti derivanti dal suino più gustosi in assoluto.

Il nostro lardo stagionato

Al gusto di un prodotto tra i più buoni tra i derivati del suino, si aggiunge la nostra attenzione per le materie prime e il segreto di una ricetta tipica che si tramanda di generazione in generazione.
Il nostro lardo viene infatti tenuto in salamoia per 15 giorni con una miscela di sale ed erbe aromatiche.
Il valore aggiunto del lardo Mattei
La nostra famiglia ama raccogliere autentiche erbe selvatiche sulle nostre montagne per creare prodotti unici nel loro genere, che abbiano il sapore della genuinità ma anche il carattere e l'aroma del territorio.

Stagionare il lardo: un'arte acquisita con l'esperienza

Come stagionare il lardo è qualcosa che abbiamo imparato con il tempo, dopo molti anni di esperienza.
Il nostro lardo di maiale nero casertano viene stagionato, a seconda delle annate e della materia prima, da un minimo di quattro ad un massimo di cinque mesi. 

Quanto ai suini, la materia prima arriva esclusivamente da allevamenti specializzati in Nero Casertano.
Nello specifico il nostro fornitore di fiducia è l'azienda agricola "Irene Vano", di Arpino, in provincia di Frosinone.
I suini di nero casertano vengono utilizzati anche per altre specialità quali il capocollo e la lonza.